Il Santuario di Campiano

IL SANTUARIO DI CAMPIANO
Il Santuario di Campiano ha origini molto antiche, infatti nel 1543 già esisteva una cappella che richiamava  un gran numero di devoti da tutta la vallata del Secchia. Nei secoli la cappella subì diversi ampliamenti e restauri, con il contributo di cospicue offerte dei devoti della Madonna di Campiano, che consentirono, nel 1734, le opere per la realizzazione di un nuovo Santuario che potesse accogliere il numero crescente di fedeli. Su richiesta dei cittadini di Castellarano, l’ingresso venne spostato sul lato opposto, rispetto al precedente, in modo che fosse rivolto verso il paese.I lavori durarono diversi decenni e si conclusero nel 1790; mancavano però il campanile e la facciata che vennero edificati negli anni successivi, grazie alle offerte raccolte durante un pellegrinaggio di 8.000 fedeli della vallata del Secchia. (vedi lapide sotto il porticato). Oggi il Santuario, dopo anni di studi, progettazione  e lunghi lavori di restauro che hanno interessato il consolidamento delle fondazioni , delle volte, del campanile, gli interventi esterni e il ripristino dell’interno si presenta completamente rinnovato. Il lungo lavoro di restauro ha consegnato alla comunità di Castellarano e della vallata del Secchia lo storico Santuario di Campiano arricchito di nuovo splendore grazie al recupero dell’impianto pittorico e decorativo originale.

 

Il santuario di Campiano.

 

Il santuario in una foto in bianco e nero dall’archivio storico.