Cessione di fabbricato

MODALITA’ – MODIFICHE APPORTATE DAL D.L. 70/2011:

L’obbligo di presentare la comunicazione di cessione fabbricato non è più necessaria in caso di:
– registrazione del contratto di locazione qualora si opti per il regime della cedolare secca (art. 3 del D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23);
– nella compravendita di costruzioni private come previsto dall’art. 5 del D.L. 13 maggio 2011 n. 70 (in Gazzetta ufficiale n. 110 del 13/05/2011).

Introduzione del c.d. “assorbimento”, ovvero :
“Fermi restando gli obblighi di presentazione della dichiarazione dei redditi, la registrazione del contratto di locazione assorbe gli ulteriori obblighi di comunicazione…” dunque, della comunicazione di cessione di fabbricato.
Nei casi di omessa richiesta di registrazione del contratto di locazione verranno applicate le sanzioni previste dall’art. 69 DPR 23/1986.

MODALITA’  –  NEI CASI PER I QUALI CONTINUA AD ESSERVI L’OBBLIGO DI COMUNICAZIONE DI CESSIONE DI FABBRICATO:

Le modifiche apportate dal citato Decreto Legge non si applicano a:
– locazioni di unità immobiliari ad uso abitativo effettuate nell’esercizio di una attività d’impresa o di arti e professioni;
– locazioni affettuate tramite agenzie immobiliari;
– locazioni effettuate da imprese di costruzioni;                                                                                                                                                                                                                  -locazione/vendita di beni immobili a cittadini extracomunitari ai sensi dell’art. 7 del Decreto legislativo n°286/1998;

La comunicazione va effettuata da chiunque (persona fisica o giuridica, privata o pubblica) ceda ad altri la disponibilità dell’immobile, a qualunque titolo per un periodo superiore a 30 giorni.
L’obbligo spetta a chi, avendo la disponibilità degli immobili o di una parte di essi, a nome proprio o altrui (proprietario, usufruttuario, locatario in caso di sublocazione, rappresentante  legale), li cede ad altri.
Deve essere denunciata la cessione di fabbricati di qualsiasi tipo e condizione ed a qualunque uso adibilti: fabbricati civili, commerciali, industriali, urbani, rustici.
Per la decorrenza delle 48 ore, si deve tenere conto della disponibilità di fatto dell’immobile, e non del momento dell’accordo o della firma del contratto.
In caso di rinnovo o di proroga della disponibilità del medesimo soggetto la comunicazione non va ripetuta.
In caso di inottemperanza si applica al trasgressore (proprietario o cessionario: non a chi prende possesso dell’immobile)
una sanzione pecuniaria.
Ai fini della comunicazione è necessario compilare l’apposito modulo (scaricabile da questo sito) in ogni sua parte e consegnarlo all’Ufficio Protocollo.
La comunicazione può essere effettuata anche per posta con raccomandata con ricevuta di ritorno.

UFFICIO COMPETENTE
Ufficio Protocollo Comunale
mappa
Sede via Roma, 7 – 42014 – Castellarano (RE)
Telefono Centralino per informazioni: 0536/850.114 (chiedere dell’Ufficio Protocollo)
Fax 0536/850.629
Orario
Lunedì – Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30;
Sabato – dalle ore 8.15 alle ore 11,45;
INFORMAZIONI
daria.biagioni@comune.castellarano.re.it
NORMATIVA
D.L. n. 59 del 21/3/1978, convertito in legge n. 191 del 18/5/1978, art. 12

 

Allegati